Musicoterapista


Il Musicoterapista è un professionista dotato di competenze musicoterapiche, musicali e musicologiche (con particolare riferimento agli aspetti etno-antropologici), alle quali si aggiungono competenze nell’ambito della didattica/pedagogia, della clinica-psicologia, medicina, riabilitazione.
Egli interviene in particolare in quei contesti clinici e socio-educativi connotati da un deficit delle competenze relazionali e comunicative e/o da una carente integrazione intrapsichica ed interpsichica del soggetto.
L’intervento musicoterapico, prevalentemente attivo, poggia la sua plausibilità scientifica sulle competenze innate di tipo sonoro/musicale proprie della specie umana.
Tali competenze sono atte a sviluppare i primi contatti interpersonali ed a veicolare la prima comunicazione interpersonale e sono attive anche in contesti clinici e socio-educativi non evolutivi o regrediti e permettono l’accesso interpersonale in situazioni di isolamento e/o di disgregolazione emotiva e cognitiva e di disagio fisico.
Difatti la musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo in modo tale che questi possa meglio realizzare l’integrazione intra e interpersonale e consequenzialmente possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.

 

Programma

 

STANDARD DELLE COMPETENZE TECNICO-PROFESSIONALI CARATTERIZZANTI LA QUALIFICAZIONE

 

Competenza n. 1: essere in grado di attivare la riflessione critica sulla propria operatività musicoterapica Risultato atteso: riflessione critica sulla propria operatività avviata sulla base di periodici incontri di discussione

 

Competenza n. 2: essere in grado di attuare il trattamento musicoterapico Risultato atteso: trattamento musicoterapico attuato sulla base degli opportuni modelli teorico-qualitativi di riferimento

 

Competenza n. 3: essere in grado di progettare un intervento musicoterapico Risultato atteso: intervento musicoterapico progettato a seguito di un’attenta e approfondita fase di studio dell’utente/paziente Competenza n. 4:
essere in grado di valutare l’identità sonoro-musicale dell’utente/paziente Risultato atteso: valutazione dell’identità sonoro-musicale dell’utente/paziente effettuata sulla base di una proficua interazione con il musicoterapista

 

Area musicale

 

· Antropologia della musica

· Acustica · Armonia e analisi

· Etnomusicologia e folkore

· Psicologia della musica

· Semeiotica della musica

 

Area musicoterapica

 

· Definizioni

· Sviluppo storico della disciplina
· Suono e musicoterapia – origini sui significati
· Modelli e tecniche di musicoterapia
· Musicoterapia: formazione personale e didattica
· Area clinica
· Aspetti metodologici e teorici (osservazione e inquadramento musicoterapico, progettazione, verifica e valutazione dei risultati)
· Lavori individuali e gruppali in ambito terapeutico (il programma è finalizzato alla presa di coscienza delle caratteristiche della propria identità sonora o musicale).
· Laboratori su diversi aspetti del linguaggio musicale: ritmo-melodia-armonia / voce-corpo-strumenti

 

Area psicologica

 

· Elementi di psicologia generale
· Psicologia dell’età evolutiva
· Correnti e teorie psicologiche e psicopatologiche
· Psicopatologia AREA MEDICA
· Epistemologia della medicina
· Epistemologia di anatomofisiologia e patologia del suono
· Elementi di clinica, di neuropsichiatria infantile e di psichiatria degli adulti

 

Rivolto a

 

A tutti coloro che sono interessati a specializzarsi nella disciplina di musicoterapia ed a conseguire una qualifica professionale
Requisiti
Per frequentare il corso di formazione è necessario possedere il requisito minimo: · Diploma di scuola media superiore.

 

Finalità del corso di formazione

 

· Approfondire le competenze musicali in senso orientato alle finalità del corso
· Acquisire competenze musicoterapiche di base, utilizzabili in differenti contesti (educativo-preventivo, riabilitativo, terapeutico e di integrazione sociale) e con differenti soggetti in situazione di disagio, di deficit, di handicap
· Promuovere attività di ricerca nei vari ambiti di applicazione della musicoterapia, collaborando con strutture pubbliche e private e con istituti nazionali ed esteri
Obiettivi del corso di formazione
· Favorire la consapevolezza dell’identità musicale dei partecipanti e l’acquisizione di capacità di osservazione e discrezione in ordine alle diverse identità personali e sociali, attraverso l’apporto e il dialogo di differenti punti di vista (musicale, pedagogico, psicologico, semiologico, musicoterapico) e di differenti pratiche (vocali, di movimento, strumentali, di ascolto)
· Sviluppare capacità e tecniche di progettazione per l’utilizzo consapevole del suono e della musica nei vari settori: educativo-preventivo, riabilitativo e di integrazione sociale.

 

Sbocchi occupazionali

 

Il Corso di formazione in Musicoterapia ha come finalità la formazione di professionisti in grado di rispondere alle richieste del territorio in ambito educativo, riabilitativo e terapeutico. Il panorama attuale vede i musicoterapeuti impegnati a svolgere la propria professionalità in progetti per l’integrazione di soggetti diversamente abili e di prevenzione nella scuola dell’obbligo, negli istituti di detenzione minorile, negli ospedali pediatrici, nelle strutture socio sanitarie semiresidenziali e residenziali dei Dipartimenti di Salute Mentale, nelle comunità terapeutiche per tossicodipendenti, nei centri sociali giovanili e per anziani, nelle cooperative sociali per handicap e plurihandicap, nei servizi di assistenza alla persona, nella formazione, nelle associazioni musicali private ed in studi professionali che operano in campo riabilitativo.

Condividi



Lasciaci i contatti se sei interessato
a questo corso





Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati personali.